Tre tipi di obiettivi per la pianificazione

Che un'azienda sia grande o piccola, i capi dell'azienda stabiliscono obiettivi generali per l'azienda e li suddividono in obiettivi. La direzione deve sviluppare e attuare piani per raggiungere questi obiettivi. A seconda del tipo di attività, dell'orizzonte temporale e del focus della gestione, gli obiettivi possono avere caratteristiche diverse. La chiave per i manager è abbinare l'implementazione del piano al tipo di obiettivo.

Fare piani specifici utilizzando obiettivi di business

Le aziende, grandi o piccole, possono identificare i problemi e stabilire obiettivi generali per la loro attività, ma hanno bisogno di piani specifici per fare progressi. La fase di pianificazione include le linee di azione e identifica i risultati che l'azienda vuole vedere. Questi risultati si traducono in obiettivi ai diversi livelli dell'organizzazione.

Un responsabile di reparto può avere l'obiettivo di aumentare le vendite del 10 percento. Questo diventa l'obiettivo di vendere altri 15 sistemi questo mese per uno dei suoi dipendenti. Per mantenere la chiarezza della pianificazione, il tipo di obiettivo deve rimanere lo stesso durante tutta la traduzione all'interno dell'organizzazione.

1. Obiettivi legati al tempo

Un tipo di obiettivo include un fattore tempo. Questi obiettivi sono a breve, medio o lungo termine e vanno da un mese a diversi anni. La pianificazione che include obiettivi a breve termine specifica quali risultati immediati sono attesi dalle azioni attualmente in corso. Questi obiettivi si concentrano sulle attività quotidiane.

Gli obiettivi a medio termine sono risultati che influenzano i budget, i report e le strategie annuali. Si occupano di piani d'azione mensili. Gli obiettivi a lungo termine guardano ai risultati di cui l'azienda ha bisogno per raggiungere i suoi obiettivi generali. Si concentrano sui risultati delle revisioni annuali. La pianificazione specifica gli obiettivi relativi al tempo come quadro generale per l'implementazione del piano.

2. Monitoraggio degli obiettivi di routine

Alcuni obiettivi non hanno un lasso di tempo specifico ma riguardano i risultati attesi da attività di routine e continue. I normali livelli di produzione si traducono in obiettivi di routine. Il monitoraggio della sicurezza per evitare che il tasso di incidenti aumenti implica obiettivi di routine. Tali obiettivi in ​​genere rimangono a un ritmo costante.

La direzione controlla gli obiettivi di routine per eventuali deviazioni dalla norma e, se necessario, istituisce azioni correttive. La pianificazione specifica gli obiettivi di routine e presume che l'azienda li raggiungerà come ha fatto in passato.

3. Obiettivi di sviluppo per nuove iniziative

Mentre gli obiettivi legati al tempo riguardano le normali attività in un arco di tempo e gli obiettivi di routine riguardano le attività regolari, gli obiettivi di sviluppo derivano da nuove iniziative. Il cambiamento esterno imposto a un'azienda o i cambiamenti interni motivati ​​da nuovi obiettivi si traducono nella pianificazione di un nuovo sviluppo. Tali piani specificano nuove attività e stimano i risultati. Questi risultati desiderati si traducono in obiettivi ai vari livelli organizzativi.

Poiché le attività sono nuove, gli obiettivi potrebbero non essere realistici e i manager devono essere pronti ad apportare modifiche a questo tipo di obiettivo.