Leggi sugli assegni alle ritenute alla fonte dei dipendenti

Una delle prime domande che potresti avere quando lasci un lavoro è quando il tuo datore di lavoro invierà l'ultimo assegno. I datori di lavoro trattenere gli assegni è una pratica comune in molti stati quando il datore di lavoro ritiene di poter compensare la tua paga. Le leggi su questa pratica variano a seconda dello stato in cui vivi.

Alcuni stati non regolano le ultime buste paga, mentre altri richiedono che un datore di lavoro paghi entro linee guida prestabilite. In entrambe le situazioni, hai opzioni legali per ottenere la paga dovuta.

Trattenere assegni ai dipendenti

Se il tuo datore di lavoro si rifiuta di pagarti lo stipendio che hai giustamente guadagnato, si chiama trattenere l'assegno. Ci sono diversi motivi per cui un datore di lavoro potrebbe trattenere un assegno, in particolare un'ultima busta paga. Se sei stato licenziato per furto o danno, potrebbe aspettare fino a quando non sarà in grado di valutare il costo della perdita prima di rilasciare la tua busta paga. Se hai una proprietà che gli appartiene, come un pass per il parcheggio o un mazzo di chiavi, potrebbe anche tenere il tuo assegno. In questo modo può ridurre il costo della tua ultima paga.

Leggi federali sul lavoro

Le leggi federali sul lavoro sono molto generali sull'eventuale presenza di limitazioni al fatto che un datore di lavoro possa mantenere l'ultimo stipendio di un dipendente e le ragioni alla base. In effetti, il Dipartimento del lavoro (DOL) ammette che le leggi federali non richiedono che un datore di lavoro ti paghi immediatamente l'ultimo assegno. Invece, raccomanda che se il giorno di paga applicabile è trascorso e non hai ricevuto la tua retribuzione finale, dovresti contattare l'ufficio del lavoro statale per le leggi specifiche dello stato.

Leggi statali sul lavoro

Le leggi statali sono più specifiche delle leggi federali su questo argomento. Alcuni stati richiedono il pagamento immediato di tutti i soldi guadagnati e indirizzano il datore di lavoro al sistema giudiziario civile per recuperare eventuali danni esistenti. Altri consentono al datore di lavoro di mantenere la tua ultima paga per un periodo di tempo limitato, ad esempio due periodi di paga.

Tuttavia, le leggi differiscono in base allo stato e per conoscere le leggi specifiche che si applicano a te, devi contattare il tuo ufficio del lavoro statale. Può offrirti modi per segnalare il tuo datore di lavoro per trattenute alla fonte.

Assistenza legale se il datore di lavoro trattiene assegni

Indipendentemente dal fatto che il tuo stato abbia o meno leggi che impediscono ai datori di lavoro di trattenere gli assegni, hai opzioni legali se ti trovi in ​​questa posizione. Il primo è segnalare il tuo datore di lavoro all'ufficio statale del lavoro, che quindi ti avvisa di eventuali violazioni delle leggi. Se non ci sono leggi sul lavoro che lo impediscono, puoi perseguirlo come materia civile.

Verificare con l'Ordine degli avvocati del proprio stato per gli elenchi di avvocati che lavorano con casi di lavoro. Se il denaro è un problema, contatta l'organizzazione di assistenza legale del tuo stato per consigli e assistenza pro bono.