In che modo un monopolio influisce sulle imprese e sui consumatori?

In quanto unici fornitori di un prodotto o servizio, i monopoli non hanno concorrenza né restrizioni di prezzo. I monopoli utilizzano brevetti, fusioni e acquisizioni per ottenere il dominio del settore e impedire l'ingresso nel mercato. Se lasciati non monitorati e non regolamentati, i monopoli possono influenzare negativamente le imprese, i consumatori e persino l'economia.

Prezzo, offerta e domanda

Il potenziale di un monopolio di aumentare i prezzi indefinitamente è il suo danno più critico per i consumatori. Poiché non ha concorrenza nel settore, il prezzo di un monopolio è il prezzo di mercato e la domanda è la domanda di mercato. Anche a prezzi elevati, i clienti non potranno sostituire il bene o il servizio con un'alternativa più economica.

In qualità di unico fornitore, un monopolio può anche rifiutarsi di servire i clienti. Se un monopolio rifiuta di vendere un bene importante a un'azienda, ha il potenziale per chiudere indirettamente tale attività. Se il fornitore vende ai consumatori, può rifiutarsi di servire aree che hanno un potenziale di profitto inferiore, il che potrebbe impoverire ulteriormente una regione.

I monopoli naturali possono ridurre i costi

Un monopolio naturale, come il sistema idrico e fognario, può impedire la duplicazione delle infrastrutture e quindi ridurre i potenziali costi per i consumatori. I monopoli naturali gestiti da organizzazioni senza scopo di lucro e governi locali possono permettersi di mantenere i prezzi sufficientemente bassi da fornire servizi alla maggioranza del pubblico. Quando i monopoli sono di proprietà privata di organizzazioni a scopo di lucro, i prezzi possono diventare significativamente più alti che in un mercato competitivo. Come risultato di prezzi più elevati, un minor numero di consumatori può permettersi il bene o il servizio, il che può essere dannoso in un ambiente rurale o impoverito.

Ripercussioni economiche dei monopoli

Alcuni sostengono che i monopoli siano vantaggiosi perché le società altamente redditizie tendono a pompare più fondi in ricerca e sviluppo. Poiché il monopolio è in una posizione dominante, può sopportare comodamente i rischi associati all'innovazione. Tuttavia, un monopolio altamente redditizio può anche avere pochi incentivi al miglioramento fintanto che i consumatori dimostrano ancora la necessità del loro prodotto o servizio attuale. In confronto, le imprese in un mercato competitivo possono competere apportando modifiche ai prodotti e servizi esistenti e abbassando i prezzi.

I monopoli garantiscono che vi siano barriere elevate all'ingresso e quindi nessun free riding o adattamenti ai loro attuali brevetti. La forza lavoro in un'industria monopolizzata può anche essere significativamente inferiore a quella di un'industria competitiva.

Smantellare un monopolio

Un'opzione per i responsabili politici sarebbe quella di smantellare il monopolio. Ciò può essere ottenuto suddividendo il monopolio in due società, dividendo i loro prodotti o servizi in bundle o separando i servizi in servizi regionali concorrenti più piccoli. La separazione del monopolio ridurrà le barriere all'ingresso di nuove società. La nuova concorrenza alla fine fornirà una più ampia varietà di opzioni e molto probabilmente prezzi più bassi per i consumatori.

Ad esempio, negli anni '80 gli Stati Uniti hanno sperimentato una deregolamentazione a livello nazionale nel settore delle telecomunicazioni. Mentre quattro delle sette "Baby Bells" sono tornate sotto l'egida di AT&T, la rottura è ancora considerata un grande successo. La concorrenza nel settore delle telecomunicazioni sta nuovamente aumentando poiché le start-up iniziano a utilizzare la tecnologia mobile per interrompere le strutture dei costi delle società di telecomunicazioni.

Abbassare i prezzi con la politica

Un'altra opzione per i responsabili politici sarebbe quella di concentrarsi sull'abbassamento dei prezzi invece di rompere un monopolio. Le autorità di regolamentazione possono impostare controlli sui prezzi chiamati massimali di prezzo al fine di impedire alla società di fissare prezzi irragionevoli. Il limite di prezzo è un modo per ridurre il vantaggio in termini di prezzo derivante dall'essere un monopolio poiché il prezzo si abbassa a quello di un mercato competitivo. Una volta che la concorrenza nel settore aumenta, i responsabili politici possono ridurre o rimuovere i massimali di prezzo.

Secondo The Energy Journal, tutti gli operatori di sistemi indipendenti di elettricità degli Stati Uniti hanno limiti di prezzo. Allo stesso modo, la definizione di regolamenti sui prezzi del tasso di rendimento può aiutare a ridurre i prezzi delle utenze artificialmente alti. Il governo può anche scegliere di nazionalizzare i monopoli naturali per garantire che i prezzi delle utenze siano nel migliore interesse del pubblico.