Cosa è necessario per gestire una società di subappalto?

I subappaltatori sono lavoratori autonomi o società che lavorano su una parte di un contratto tra un contraente principale e un cliente. Ci sono una varietà di cose necessarie per gestire una società di subappalto, ma i requisiti principali riguardano l'idoneità di un subappaltatore a svolgere il lavoro. L'azienda subappaltatrice è assunta e fa capo all'appaltatore principale, mentre l'appaltatore principale tratta direttamente con il cliente e ha la responsabilità generale del lavoro.

Qualifiche richieste per l'assunzione

Un appaltatore principale è spesso tenuto a ingaggiare subappaltatori da parte del cliente. Ciò è particolarmente vero con grandi contratti governativi e contratti che hanno un impatto sullo sviluppo della comunità locale. Al contraente principale potrebbe essere richiesto di assumere una certa percentuale di società di subappalto di proprietà di minoranza o di assumere un certo numero di subappaltatori dalla comunità locale.

Esistono vari altri tipi di clausole che possono essere incluse nel contratto principale e possono interessare i subappaltatori. Per gestire un'azienda che lavora come subappaltatore, è necessario ottenere tutte le qualifiche per le quali l'azienda è idonea, come la certificazione come piccola impresa o come impresa di proprietà di un veterano, per prepararsi a candidarsi per un lavoro.

Licenze aziendali e registrazione

I primi appaltatori richiedono che le società di subappalto siano adeguatamente autorizzate come entità aziendali. Ciò include la registrazione presso uno Stato di origine come entità indipendente, come una società per azioni o una società a responsabilità limitata. Se un subappaltatore opera come unico proprietario, deve avere qualsiasi nome commerciale che utilizza registrato presso l'ufficio del cancelliere di contea appropriato.

I primi appaltatori richiedono anche che le aziende di subappalto siano in regola con il loro stato di origine, il che significa che la società è aggiornata con tutti i documenti ufficiali come i rapporti annuali e le dichiarazioni dei redditi. Inoltre, se la società di subappalto opera in un settore regolamentato, come l'edilizia, deve avere una licenza commerciale speciale concessa dallo stato.

Registrazione fiscale e numero di identificazione del datore di lavoro

Una società di subappalto deve anche essere registrata presso l'Internal Revenue Service e avere un numero di identificazione del datore di lavoro (EIN) assegnato. Un contraente principale richiederà l'EIN all'inizio del rapporto d'affari in modo che possa segnalare i pagamenti effettuati a te come reddito all'IRS. Una domanda EIN può essere completata elettronicamente sul sito web dell'IRS.

Assicurazione aziendale richiesta

Una società di subappalto è tenuta a portare la propria assicurazione. I primi appaltatori richiedono spesso ai subappaltatori di mostrare la prova della compensazione del lavoratore, del veicolo e dell'assicurazione di responsabilità generale a determinati livelli di copertura. Il subappaltatore dovrà inoltre in genere aggiungere il contraente principale come assicurato aggiuntivo ai sensi delle polizze.

Comprovata esperienza lavorativa

Anche la società di subappalto richiede competenze consolidate. I primi appaltatori selezionano i subappaltatori sulla base della dimostrata capacità di svolgere il lavoro. Ciò è dimostrato attraverso referenze professionali e campioni di lavoro completato in passato.

Molte agenzie e organizzazioni valutano i propri appaltatori. Mostrare valutazioni eccezionali farà molto per stabilire il livello di competenza dell'azienda di subappalto.