Differenza tra interessi e interessi capitalizzati

L'interesse pagato è il costo del prestito di denaro. In contabilità, ci sono due tipi di interessi pagati: interesse composto e interesse semplice.

L'interesse capitalizzato è una forma di interesse composto dichiarato nel bilancio per le spese in conto capitale aziendali. Questo interesse fa parte di un debito a lungo termine. I leader aziendali che guardano a grandi investimenti di capitale per la strategia di crescita a lungo termine dell'azienda devono considerare come l'interesse capitalizzato influisce sia sul capitale circolante a breve termine che sulle passività a lungo termine.

Definizione dei tipi di interesse

La maggior parte dei prestiti viene ottenuta attraverso le banche, ma ci sono anche investitori aziendali e istituti di credito specializzati che prestano a società per grandi spese aziendali concepite come miglioramenti in conto capitale e spese. I miglioramenti in conto capitale includono spese quali l'acquisto di un magazzino per l'ampliamento, l'acquisto di nuovi macchinari e il finanziamento di una nuova flotta di veicoli per le consegne.

L'interesse sul prestito è definito sulla base di formule proprietarie che includono dati come il costo opportunità, l'inflazione prevista, la durata del prestito, il rischio di insolvenza del mutuatario, la liquidità e le normative governative. Le aziende possono esaminare due tipi di prestiti aziendali:

  1. I prestiti a interesse semplice addebitano interessi sul saldo principale. Se il TAEG annuale è del 5% su $ 100.000, l'interesse annuale è di $ 5.000. L'interesse semplice viene spesso utilizzato nelle linee di credito piuttosto che nei prestiti a lungo termine.

  2. I prestiti a interesse composto addebitano interessi sul capitale e sugli interessi maturati. Pensa a un mutuo ipotecario che matura interessi su capitale e interessi non pagati. Questi prestiti diventano più costosi nel tempo.

Gli imprenditori che cercano investimenti di capitale potrebbero non essere in grado di scegliere il tipo di struttura del prestito. Sono a discrezione dell'istituto di credito o dell'investitore, pertanto è fondamentale disporre di un portafoglio finanziario solido con entrate elevate, un buon credito e un flusso di cassa del capitale circolante responsabile. I leader aziendali che intendono cercare finanziamenti per le spese in conto capitale dovrebbero dedicare del tempo a lavorare con un CPA o un contabile professionista per preparare i propri documenti finanziari. Se i rendiconti finanziari non mostrano che l'azienda è un forte candidato per gli investimenti, o un business case solido deve essere inserito nel piano aziendale oppure i leader aziendali dovrebbero fare uno sforzo per ridurre i costi e stabilizzare i ricavi. e profitti.

Che cos'è l'interesse capitalizzato?

Come già sottolineato, l'interesse capitalizzato è un termine di interesse utilizzato nel bilancio di un'azienda. Di solito è un interesse composto per un prestito preso per acquisire o costruire attività a lungo termine. L'importo dell'interesse capitalizzato è l'importo degli interessi maturati sull'interesse composto dovuto; un importo maturato è la parte di interessi che non è stata pagata dall'ultimo pagamento. La base del costo di un prestito aumenta nel tempo perché anche gli interessi dovuti in futuro vengono addebitati.

Pertanto, il prestito di $ 100.000 al 5 per cento - preso in prestito per acquistare un nuovo rimorchio - pagato nei prossimi cinque anni, non include solo $ 5.000 di interessi all'anno. Anche il saldo degli interessi accumula interessi. Se viene maturato annualmente, l'interesse maturato viene aggiunto al saldo del prestito di $ 100.000 rimanenti.

Questo viene fatto negli affari come principio contabile generalmente accettato (GAAP). Le aziende possono includere gli interessi sui bilanci come parte delle loro attività a lungo termine invece di spenderli come spese operative a breve termine. L'interessenza di capitale viene utilizzata per investimenti nella crescita della società e comprende grandi acquisti di immobili, strutture e attrezzature operative, navi e flotte. Non viene utilizzato per l'inventario, le spese di capitale circolante o la manutenzione generale e la sostituzione di macchinari esistenti.

Interesse vs. Interessi capitalizzati

Ora che capisci che l'interesse capitalizzato è un tipo di interesse composto utilizzato nella contabilità aziendale e nella tenuta dei registri finanziari, ti rendi conto che l'interesse e l'interesse capitalizzato possono riferirsi alla stessa cosa. Quando si discute del bilancio con gli investitori, un dirigente d'azienda potrebbe riferirsi all'interesse capitalizzato come interesse. Sebbene sia corretto, potrebbe creare confusione, perché non tutti gli interessi sono interessi capitalizzati.

Comprendere che l'interesse viene utilizzato nelle finanze personali e aziendali crea molte opportunità per scambiare i termini contabili di base, a volte in modo errato. A questa confusione si aggiunge il fatto che l'interesse potrebbe anche riferirsi a un interesse di proprietà di una società. Un'azienda che emette azioni agli investitori, tramite transazioni private o offerte pubbliche e negoziazione in borsa, può avere investitori con un "interesse di maggioranza" nella società. Questo non vuol dire che l'azionista abbia prestato denaro alla società, ma ha invece un interesse di controllo del 51% o più delle azioni dell'azienda.

Se una società ha 1 milione di azioni, l'interesse dell'azionista di maggioranza è il partito o l'alleanza strategica con 500.001 azioni. Questo patrimonio netto è anche elencato nel bilancio della società come "capitale versato" e può essere suddiviso in voci quali azioni privilegiate e azioni ordinarie. Comprende inoltre utili portati a nuovo e azioni proprie ancora di proprietà della società e non azionista.

Calcolo dell'interesse

Poiché l'interesse semplice e quello composto rappresentano modi diversi per conteggiare gli interessi su diverse strutture di prestito, esistono due modi diversi per calcolare l'interesse su un prestito. L'interesse semplice moltiplica il tasso per il capitale e per il termine. L'interesse semplice è diretto:

Interesse semplice = capitale x tasso di interesse x durata

Ciò significa che un prestito di $ 700.000 con un interesse dell'8% per 10 anni ammonta a $ 560.000 di interesse totale. Si tratta di $ 56.000 di interessi annuali o di $ 4.666,66 al mese solo per il pagamento degli interessi.

L'interesse composto è più complesso perché è il capitale totale e l'interesse futuro meno l'importo del capitale attuale. Tieni presente che l'interesse composto potrebbe essere composto giornalmente, mensilmente, trimestralmente o annualmente. Per semplificare le cose, in questi esempi viene utilizzata la capitalizzazione annuale.

Interesse composto = capitale x [(1 + tasso di interesse) Durata - 1]

Lo stesso prestito di $ 700.000 descritto nell'esempio di interesse semplice sarebbe simile a questo in interesse composto:

$ 700.000 x [(1,08) 10 - 1] = $ 811.247,49

Gli interessi superano il valore del prestito dopo 10 anni, più che raddoppiando l'importo originariamente dovuto. Questo è sostanzialmente più interessante del semplice prestito a interesse.

Questo è il motivo per cui il costo di un mutuo a volte è il doppio dell'importo effettivo preso in prestito, anche se il tasso di interesse era piuttosto basso. Quando guardi una tabella dei pagamenti ipotecari su un periodo di 30 anni, puoi vedere che il totale pagato sul prestito continua ad aumentare nel tempo. Questo è il motivo per cui molti mutuatari cercano di ripagare i prestiti con pagamenti di capitale aggiuntivi per ridurre il fattore composto del prestito. Se il saldo principale diminuisce, l'importo dell'interesse e dell'interesse composto si basa su un valore inferiore.

Interessi composti maturati

L'interesse composto maturato sottrae costantemente i pagamenti esistenti ma aggiunge nuovi pagamenti del saldo degli interessi in base al costo del prestito. Il calcolo degli interessi e la determinazione dell'importo degli interessi maturati per i requisiti di interesse capitalizzato in un bilancio sono diversi. La formula calcola le variazioni nel conteggio del saldo del prestito. Ma l'interesse maturato è l'importo totale degli interessi dovuti per l'intera durata del prestito che non è stato ancora riscosso. Ciò significa che se il prestito è un investimento di capitale di cinque anni e sono trascorsi tre anni, ci sono solo due anni di interessi maturati registrati nel bilancio.

Ad esempio, se viene richiesto un prestito quinquennale di $ 300.000 per acquistare nuove macchine da stampa per un editore e il tasso di interesse è composto annualmente del 6%, l'interesse totale è di $ 101.467. Se entro la fine del terzo anno vi è un saldo residuo di $ 40.586 di interessi, questo è l'interesse capitalizzato maturato elencato nel bilancio.

Perché preoccuparsi degli interessi in maiuscolo?

Le spese capitalizzate influenzano le dichiarazioni dei redditi delle società in modo diverso rispetto al capitale circolante e alle spese. Si tratta di spese ammortizzate nel lungo periodo rispetto alle spese detratte dai ricavi su base dollaro per dollaro. L'idea è che le spese in conto capitale con gli interessi di capitale annessi siano investimenti a lungo termine nella società che potrebbero non vedere un ritorno sull'investimento immediato.

L'acquisto di un edificio potrebbe richiedere ristrutturazioni significative che richiedono tempo. È necessario sviluppare un lotto di terra cruda. I nuovi macchinari potrebbero richiedere un'interruzione della produzione per rimuovere il vecchio e installare la nuova attrezzatura. Potrebbe volerci del tempo per addestrare le persone sui nuovi macchinari. Tutti questi fattori hanno un impatto sulla tempistica di come una spesa in conto capitale influisce sul ritorno sull'investimento e sui ricavi. La detrazione dell'intero importo in un anno, l'anno di acquisizione, potrebbe comportare una perdita significativa per quell'anno. L'ammortamento considera la vita utile di una nuova acquisizione e quindi ripartisce i costi su quella vita. Questo aiuta un'azienda a mantenere i libri contabili più livellati quando si tratta di profitti o perdite netti.

Questo è importante, soprattutto se l'azienda è alla ricerca di nuovi investitori o ha un consiglio di amministrazione pieno di soggetti con un'influenza significativa, forse anche una maggioranza di partecipazione nell'azienda. Gli investitori vogliono vedere un'azienda con coerenza. Questo è fondamentale in ogni fase del ciclo di vita di un'azienda. Una nuova azienda dovrebbe avere tendenze di crescita coerenti. Una società consolidata dovrebbe avere i pezzi del puzzle risolti in modo che i ricavi siano coerenti.

L'investimento di capitale influisce sul flusso di cassa delle entrate e aggiunge un debito significativo nella maggior parte dei casi, ma gli investitori vogliono vedere una gestione coerente del denaro anche se i numeri aumentano. Ciò consente di pagare i dividendi e di distribuire i profitti.

Ricerca di interessi in maiuscolo sui rendiconti

Le dichiarazioni di prestito non ti diranno quale sia l'interesse capitalizzato in modo chiaro. Un buon contabile o contabile classifica qualsiasi nuovo prestito nei libri contabili dell'azienda come debito e dovrebbe stabilire i parametri di pagamento. Se si utilizza un software di contabilità aziendale come Quickbooks, i report vengono generati facilmente per determinare qual è il saldo del prestito residuo in un dato momento.

Ricorda che i programmi software forniscono dati accurati solo se nel sistema vengono immessi dati accurati. Questo è il motivo per cui è imperativo stabilire pratiche contabili corrette dall'inizio di qualsiasi attività. La maggior parte delle aziende che utilizzano metodi di contabilità in partita doppia dispone di un unico conto per l'accredito di qualsiasi pagamento, riducendo così il debito in una seconda registrazione.

Quando si guardano i rapporti annuali, gli interessi capitalizzati sono sul bilancio e non sul conto economico. Non è una spesa che viene allocata insieme ad altre spese operative e spese di capitale circolante. In bilancio, troverai le spese capitalizzate tra le spese non operative. Potrebbe essere chiamato interessi in conto capitale, interessi passivi o finanziamento differito ammortizzato. Questi sono i costi dovuti per pagare il prestito.

Poiché l'interesse capitalizzato non è considerato parte delle passività annuali a breve termine di un'azienda, non influisce sul coefficiente di capitale circolante. Questo rapporto aiuta a definire la solvibilità finanziaria di un'azienda per pagare le obbligazioni di debito a breve termine con attività correnti e ricavi. Un rapporto forte è compreso tra 1,2 e 2,0. Se il debito a lungo termine fosse calcolato in questo calcolo del rapporto, la società potrebbe essere percepita come una virata verso l'insolvenza.

Detto questo, una società che può rifinanziare il debito a lungo termine - o lo ristruttura per risparmiare sugli interessi composti che si accumulano come interessi capitalizzati sul bilancio - può aggiungere migliaia di dollari ai profitti dell'azienda. Questo è il motivo per cui gli imprenditori devono elencare correttamente gli interessi capitalizzati e utilizzare i coefficienti del capitale circolante a loro favore nel tentativo di ristrutturare sempre le passività a lungo termine che aiuteranno i profitti dell'azienda.