Come collocare un privilegio su un'azienda o una proprietà personale

Le imprese concludono regolarmente contratti commerciali su base di credito, fatturando i clienti in un secondo momento. Alcuni clienti non trattano in buona fede, ma è difficile sapere se quel cliente è solvibile al momento della transazione. Di conseguenza, la tua azienda potrebbe anche affrontare il compito costoso e dispendioso in termini di tempo di raccogliere fatture non pagate. Raccogli ciò che è dovuto alla tua attività ponendo un privilegio contro l'attività o la proprietà personale di un debitore.

Importo del debito non pagato

Quando un individuo o un'azienda ha rifiutato di pagare i tuoi conti, puoi porre un privilegio dimostrando che ti è dovuto un importo in tribunale; ad esempio, se sei un contabile e hai prestato servizi di revisione contabile a un'azienda, il tuo estratto conto orario è una prova valida del debito. In caso di lavoro svolto su una casa da un appaltatore o subappaltatore, la prova del costo del lavoro e le ricevute per i materiali utilizzati per il lavoro sono sufficienti per dimostrare di avere un reclamo valido. Distinguere tra debito individuale e debito aziendale accertando se i servizi o le transazioni commerciali sono stati effettuati a nome di un individuo o di un'impresa commerciale.

Causa

Prima di poter porre un privilegio su beni aziendali o personali, chiedi una sentenza, un'ordinanza del tribunale che ordina al debitore di pagare ciò che ti è dovuto. Dopo aver presentato un reclamo al tribunale e aver fornito una prova sufficiente dell'importo totale dovuto, il debitore - sia come individuo che come azienda - avrà l'opportunità di rispondere alla tua richiesta e spiegare perché il debito non è valido . Il tribunale emetterà una sentenza a tuo favore se il debitore non è in grado di dimostrare di aver pagato l'importo dovuto.

Entrare nel giudizio

Per rendere pubblica la comunicazione del tuo reclamo su beni aziendali e personali, presentare la sentenza del tribunale nei luoghi in cui si trovano i beni aziendali e personali; queste informazioni sono generalmente fornite dal debitore durante il procedimento giudiziario. Ad esempio, se è presente una proprietà immobiliare, la sentenza è depositata presso la cancelleria del tribunale; per i veicoli, con il dipartimento degli autoveicoli nello stato di immatricolazione; e per i conti bancari, presso la banca in cui è detenuto il conto. Una copia della sentenza è un avviso legale che la proprietà è soggetta a privilegio, è stata "pignorata" e non è liberamente trasferibile dal debitore.

Vendere la proprietà

A seguito del pignoramento di beni aziendali e personali, hai il diritto di soddisfare il debito dovuto sequestrando i beni e vendendoli, se necessario, e applicando il ricavato al debito. In situazioni in cui la proprietà immobiliare viene sequestrata, il processo viene solitamente eseguito tramite la vendita di uno sceriffo o l'asta al miglior offerente. Eventuali importi non completamente rimborsati restano soggetti al giudizio e possono essere posti vincoli su altri beni personali o aziendali.