Due rami principali dell'analisi economica

L'economia può sembrare un argomento oscuro, in quanto non hai avuto la possibilità di studiarlo molto, ma parti di esso possono essere molto comprensibili. Una semplice definizione di economia è lo studio di come le persone utilizzano le risorse, soprattutto quelle limitate.

Mancia

L'analisi economica è solitamente divisa in due rami principali, microeconomia e macroeconomia. La microeconomia studia come funzionano le singole persone e le imprese in situazioni specifiche, mentre la macroeconomia studia come funziona l'intera economia di una nazione, o anche del mondo.

Una semplice definizione di economia

Esperti diversi potrebbero offrire definizioni esatte diverse di economia, ma la maggior parte delle volte se chiedi una definizione semplice di economia, otterrai qualcosa che riguarda il modo in cui le persone utilizzano le risorse con determinati incentivi. Ad esempio, gli economisti potrebbero studiare quando le persone tendono a risparmiare denaro oa spenderlo, come i prezzi delle case reagiscono ai cambiamenti nelle leggi sulla zonizzazione o come l'economia è influenzata da nuovi meccanismi di spesa come carte di credito o bitcoin.

Spesso l'economia può sovrapporsi ad altre scienze sociali come la sociologia, le scienze politiche e la psicologia, e alcuni degli strumenti matematici e di ricerca, come l'analisi statistica e le indagini, possono essere gli stessi da disciplina a disciplina.

Capire la microeconomia

La microeconomia è il ramo dell'economia che si occupa di come gli individui, comprese le persone e le aziende, rispondono alle condizioni economiche. Ad esempio, la questione di quali fasce di prezzo indurranno le persone a passare dall'acquisto di carne di manzo al pollo ricade sotto la microeconomia, così come le domande sul fatto che determinati tassi di interesse inducano le singole imprese ad aumentare le assunzioni.

Alcune microeconomia si concentrano sulla produzione, ovvero il passaggio di risorse da una forma all'altra come in una fabbrica o in un ufficio. Anche l'economia del lavoro generalmente rientra nella microeconomia, che comprende ciò che motiva i lavoratori e i loro datori di lavoro e causa assunzioni, licenziamenti e variazioni dei salari.

Poiché la microeconomia si concentra su argomenti vicini e cari al cuore di molti imprenditori, è spesso considerata più immediatamente utile e meno astratta della macroeconomia, che guarda all'economia in generale.

Cosa è coinvolto nella macroeconomia

La macroeconomia, d'altro canto, guarda all'economia nel suo insieme. Ciò include il tentativo di capire cosa spinge il ciclo economico dal boom al crollo, o dalla crescita alla recessione, e cosa controlla gli indicatori economici generali come il prodotto interno lordo, la disoccupazione e l'inflazione.

Per queste ragioni, la macroeconomia si presta meno alla sperimentazione rispetto alla microeconomia e la scienza, per certi versi, è stata più lenta a svilupparsi.

La macroeconomia può quindi essere utile agli studenti di storia, che cercano di capire perché alcuni paesi hanno prosperato in tempi diversi, e ai politici e ai banchieri centrali in luoghi come la Federal Reserve che stanno cercando di guidare l'economia verso il futuro.