Come capire se il mio processore è danneggiato

Prendi coraggio dal fatto che anche se pensi che il tuo processore sia danneggiato, è probabile che non lo sia. Molto spesso, i sintomi che ritieni indicano che i danni alla CPU si riferiscono a problemi che non hanno nulla a che fare con il tuo processore. Prima di eseguire la diagnosi dei problemi, valuta se nel recente passato si sono verificate due cause principali di danni al processore, problemi elettrici come picchi di tensione o interruzioni o presenza di liquidi nel computer. Quindi rimuovere il coperchio del case per esporre le parti interne del computer, ottenere il manuale dell'utente e procedere per capire se il processore è effettivamente danneggiato.

Diagnosticare

1

Collega il computer a una presa elettrica e accendilo. Se i collegamenti elettrici funzionano e puoi sentire e vedere la ventola della CPU in funzione ma il computer non si avvia, rimuovi e reinserisci il processore per assicurarti che i suoi collegamenti siano ben saldi. Sebbene sia necessario fare riferimento al manuale dell'utente per istruzioni specifiche, molto spesso ciò comporta lo sgancio e la rimozione della ventola, quindi lo sblocco e la rimozione del processore.

2

Ispezionare la ventola della CPU per assicurarsi che sia in funzione e, se necessario, sostituire la ventola. Il guasto della ventola provoca il surriscaldamento della CPU e lo spegnimento casuale del computer, con conseguenti danni permanenti al processore. Se la ventola è difettosa e la sua sostituzione non risolve il problema, è molto probabile che il processore abbia subito danni permanenti.

3

Collega il computer a una presa elettrica e accendilo. Cerca il nome del produttore del BIOS, ad esempio Award, AMI o Phoenix, sul monitor all'avvio del computer, quindi ascolta e registra il numero e la sequenza di segnali acustici che si verificano mentre il computer esegue un autotest all'accensione. chiamato test POST. Il numero e la sequenza di segnali acustici che indicano danni alla CPU dipendono dal produttore del BIOS, quindi fare riferimento alla documentazione fornita con il computer o contattare un'officina di riparazione per determinare se il POST sta segnalando danni alla CPU.

Sostituire

1

Scollegare la ventola del processore.

2

Individua e sblocca le clip che fissano la ventola del processore e il dissipatore di calore sottostante.

3

Rilasciare la leva di blocco che fissa il processore, che spesso appare come un braccio orizzontale che percorre la lunghezza del processore, sollevandolo verso l'alto.

4

Afferrare il processore dai lati usando il pollice e l'indice, quindi rimuoverlo sollevandolo verso l'alto.

5

Posizionare il nuovo processore in posizione esercitando una leggera pressione per fissarlo, quindi riportare la leva di blocco nella posizione di blocco orizzontale.

6

Spruzzare una piccola quantità di composto termico, delle dimensioni di un pisello essiccato, nel mezzo del nuovo processore.

7

Posizionare la combinazione dissipatore di calore / ventola e riagganciare i fermagli di bloccaggio.