Come uscire da un contratto legale senza essere citato in giudizio

Uscire prematuramente da un contratto legale ha delle conseguenze. Una violazione del contratto si verifica quando una o entrambe le parti non adempiono agli obblighi legali del contratto. La parte offesa può intentare una causa ed eventualmente ricevere una sentenza per la violazione. Devi avere un valido motivo legale per rescindere un contratto senza essere citato in giudizio. È sempre una buona idea chiedere consiglio a un avvocato prima di intraprendere azioni che potrebbero portare a una violazione del contratto.

Cerca una clausola risolutiva

Rivedi il contratto per determinare se contiene un linguaggio legale che ti consente di terminare il contratto in anticipo. Molti contratti hanno una disposizione che conferisce a una parte il diritto di terminare l'accordo a determinate condizioni.

Ad esempio, una clausola o clausola risolutiva si trova in una varietà di contratti, inclusi contratti di lavoro e locazione di proprietà. Questa clausola consente alle parti di terminare un accordo in anticipo dandone adeguato preavviso. Potrebbe essere necessario soddisfare determinati obblighi o pagare una penale per la risoluzione anticipata del contratto, ma l'altra parte non ha motivi legali per intentare una causa.

Altra violazione del partito

Puoi rescindere un contratto in anticipo se l'altra parte non è all'altezza della sua fine dell'accordo. Se l'altra parte non è in grado o non è disposta a rispettare i termini del contratto, hai motivi legali per risolvere il contratto. Esamina attentamente il contratto e prendi nota di eventuali aree in cui l'altra parte è in violazione. Se l'altra parte ha commesso un errore nella conclusione del contratto o se il contratto si basa su false dichiarazioni di fatti o frode, è possibile annullare il contratto senza essere citato in giudizio.

Non è possibile adempiere agli obblighi

È possibile rescindere un contratto senza essere citato in giudizio se non puoi più adempiere ai tuoi obblighi a causa di una particolare circostanza o evento. "Impossibilità di esecuzione" è motivo di risoluzione del contratto perché circostanze al di fuori del controllo della parte contrattuale impediscono l'adempimento. La morte o l'incapacità di un attore chiave coinvolto nel contratto può causare tale impossibilità.

Anche i disastri naturali o la distruzione di qualcosa necessario per adempiere agli obblighi possono portare all'impossibilità. Se puoi dimostrare di non poter rimanere nel contratto a causa di circostanze al di fuori del tuo controllo, è possibile risolvere il contratto senza violazione.

Negoziazione con l'altra parte

Spesso puoi negoziare la fine del contratto spiegando all'altra parte contrattuale i motivi per cui desideri recedere dal contratto in una lettera o in un incontro di persona. Fornisci motivi specifici per cui devi uscire dal contratto e formulare raccomandazioni che presentino una risoluzione reciprocamente accettabile.

Utilizzare misure alternative di risoluzione delle controversie per aiutare a sciogliere amichevolmente il contratto. I mediatori, ad esempio, sono terze parti neutrali che possono aiutare a facilitare un incontro. Il processo di mediazione è poco costoso e può aiutare le parti a raggiungere un accordo senza coinvolgere i tribunali.