Qual è la differenza tra una rinuncia e una risoluzione?

La differenza tra dimissioni e licenziamento può essere piuttosto significativa, soprattutto quando si fa domanda per un altro lavoro. Comprendere le differenze tra i due può renderti più facile spiegare il motivo per cui hai lasciato un posto di lavoro per andare a un altro, o perché stai facendo domanda per un'apertura di lavoro attuale.

Mancia

Le dimissioni sono quando un dipendente lascia volontariamente il suo lavoro. Con una risoluzione, la società licenzia.

Chi è la decisione?

La differenza principale tra licenziamento e dimissioni è in chi inizia la risoluzione del rapporto di lavoro:

  • Dimissioni significa che il dipendente ha deciso di interrompere il rapporto di lavoro. Di solito questo lo chiamiamo smettere.
  • Termine significa che il datore di lavoro ha deciso di interrompere il rapporto di lavoro. Questo lo chiamiamo licenziamento, licenziamento o licenziamento.

In alcuni casi, il datore di lavoro può interrompere il lavoro per qualsiasi motivo, purché non si basi su questioni di classe protetta di razza, religione o sesso del dipendente. In caso di dimissioni, il dipendente avvia il licenziamento per vari motivi come una nuova opportunità di lavoro o per motivi personali.

Quanto preavviso date?

La legge statale e i termini del contratto di lavoro determinano quanto preavviso devi dare in una situazione di licenziamento o dimissioni. Ad esempio, nell'Illinois e in molti altri stati in cui l'occupazione è "a volontà", entrambe le parti possono interrompere il lavoro per qualsiasi motivo senza preavviso.

In genere, un licenziamento a causa di cattiva condotta o prestazioni di lavoro scadenti comporterà il licenziamento immediato. Tuttavia, se un'azienda sta interrompendo il lavoro per motivi economici, la società può fornire al lavoratore un preavviso in modo che il lavoratore possa prepararsi per il futuro.

I dipendenti che partono per altre opportunità di lavoro in genere danno un preavviso standard di due settimane, ma questo può essere più o meno a seconda della situazione.

I soldi cambiano di mano?

I dipendenti non pagano per la possibilità di dimettersi! Ma in alcuni casi un datore di lavoro fornirà una qualche forma di risarcimento per giustificare la perdita del lavoro. Tipicamente noto come indennità di licenziamento, questa compensazione varia a seconda della società e del motivo della risoluzione. Ad esempio, l'azienda può offrire un TFR se si sta ridimensionando o è costretta a licenziare i lavoratori per motivi economici.

L'indennità di licenziamento consente ai lavoratori di avere una riserva di liquidità a portata di mano una volta terminato il rapporto di lavoro e mentre cercano un nuovo impiego. Quando un dipendente si dimette e dà il dovuto preavviso, può ancora ricevere il suo normale compenso fino al suo ultimo giorno di lavoro.

E i vantaggi?

I benefici sono un'altra delle principali preoccupazioni quando il rapporto datore di lavoro / dipendente è stato interrotto. Ai sensi della legge consolidata sulla riconciliazione del bilancio omnibus o COBRA, i dipendenti che hanno terminato il rapporto di lavoro hanno il diritto di continuare i benefici dell'assicurazione sanitaria continuando a pagare il premio dell'assicurazione sanitaria. Generalmente questo include anche il pagamento della parte che il datore di lavoro aveva pagato in precedenza. Il governo federale a volte offre riduzioni sui premi per coloro che sono sotto COBRA durante i periodi di difficoltà economica nazionale.