Riconosciuto vs. Guadagni realizzati

Quando vendi un'attività, potresti essere soggetto all'imposta sul reddito federale se guadagni. L'Internal Revenue Service fa una distinzione tra guadagni riconosciuti e guadagni realizzati. Sebbene un guadagno riconosciuto possa creare una passività fiscale, il guadagno realizzato spesso determina l'importo dell'imposta che devi pagare. L'IRS tassa le plusvalenze guadagnate dalla maggior parte delle attività, ma i profitti da determinati beni possono includere esclusioni fiscali.

Guadagni

Quando vendi un bene per un profitto, devi segnalare i tuoi guadagni all'IRS come reddito. L'IRS richiede guadagni in conto capitale per la maggior parte delle attività, che possono includere immobili, obbligazioni, azioni, gioielli o arte. Se vendi un'attività per un profitto dopo averla posseduta per un anno o più, l'IRS considera i tuoi guadagni un guadagno a lungo termine. Se vendi un'attività a scopo di lucro dopo averla posseduta per meno di un anno, i tuoi guadagni sono considerati un guadagno a breve termine. In genere devi affrontare una minore responsabilità fiscale per i guadagni a lungo termine rispetto ai guadagni a breve termine.

Base

La determinazione dell'importo di una plusvalenza inizia con la sua base. Nella maggior parte dei casi, la base di un bene significa i soldi che hai inizialmente speso per l'acquisizione. Ad esempio, se si acquista una nuova casa, la base della proprietà può includere il prezzo di acquisto, insieme a costi come l'imposta sulle vendite, le commissioni dell'agente immobiliare e le spese di registrazione. In alcuni casi è necessario modificare la base di un asset. Ad esempio, se espandi la tua proprietà acquisendo molto vicino alla tua casa, puoi aumentare la base della proprietà. Per calcolare una plusvalenza dalla vendita di un bene, devi prima detrarre la base di costo dal prezzo di vendita.

Guadagno riconosciuto

L'IRS considera un guadagno riconosciuto un profitto ottenuto dalla vendita di un'attività. Un guadagno riconosciuto considera solo la differenza tra la base dell'attività e il prezzo di vendita. Ad esempio, se possiedi una quota di azioni con una base di $ 25 e la vendi per $ 35, guadagni un guadagno riconosciuto di $ 10. Quando si vendono titoli, come azioni o obbligazioni, spesso è necessario pagare le imposte sulle plusvalenze, a seconda del reddito complessivo. Tuttavia, se vendi la tua casa principale a scopo di lucro, potresti non dover pagare le tasse sul tuo guadagno riconosciuto. A partire dall'anno fiscale 2010, l'IRS ti consente di realizzare un profitto esentasse di $ 250.000 su una residenza principale o di $ 500.000 se sei sposato e dichiari congiuntamente.

Guadagno realizzato

I guadagni realizzati si riferiscono alla quantità di denaro effettivamente guadagnata nella vendita di un'attività. Quando si calcola il guadagno realizzato, è necessario detrarre i costi associati alla vendita. Ad esempio, se vendi azioni, puoi detrarre le commissioni di intermediazione per determinare i tuoi guadagni effettivi. I guadagni finali dopo tutte le detrazioni sui costi sono pari al guadagno realizzato. L'IRS ti consente di detrarre determinati costi associati alla vendita di un bene e in genere tassa i tuoi guadagni in base ai guadagni realizzati.