Codice di condotta dei dipendenti

Avere un codice di condotta per i dipendenti protegge la tua attività e informa i dipendenti delle aspettative. Anche la più piccola delle organizzazioni può (e dovrebbe) sviluppare un codice di condotta, idealmente abbinato a un manuale per i dipendenti. Questi documenti non devono essere elaborati nella progettazione o contenere contenuti complessi, ma i potenziali vantaggi anche del più semplice dei documenti dei dipendenti superano il tempo e il costo della loro produzione.

Cos'è un codice di condotta?

Un codice di condotta dei dipendenti include aspettative e definisce comportamenti accettabili. Si differenzia da un codice etico in quanto contiene informazioni pertinenti alla persona e al suo comportamento sul lavoro, ma può contenere informazioni dettagliate derivate dal codice etico dell'azienda. Molte aziende richiedono al dipendente di firmare il codice di condotta, a quel punto diventa un accordo legale tra il datore di lavoro e il dipendente. Una copia è conservata nella cartella del dipendente per la documentazione, se necessario.

Scopo di un codice di condotta

Lo scopo di un codice di condotta è sviluppare e mantenere uno standard di condotta accettabile per l'azienda, i suoi fornitori, clienti e altri dipendenti. Sebbene differiscano da settore a settore, il codice di condotta include linee guida di comportamento coerenti con le politiche aziendali e che riflettono il modo in cui l'azienda percepisce la propria immagine. Serve anche a ricordare al dipendente cosa ci si aspetta da lui e che le sue azioni, il suo aspetto, il suo comportamento e il suo comportamento influenzeranno l'azienda e la sua carriera.

Strumento disciplinare o legale

Poiché i codici di condotta dei dipendenti firmati possono essere considerati un documento legale, possono essere utilizzati come strumento di azione disciplinare o legale per le infrazioni dei dipendenti. Si consiglia di far visionare il documento a un professionista qualificato delle risorse umane o a un avvocato del lavoro prima dell'implementazione per assicurarsi che non violi alcuna legge statale o federale sul lavoro. Se abbinato a un manuale per i dipendenti oa un codice etico, il codice di condotta non deve contraddire altre informazioni pubblicate per evitare confusione o incomprensioni.

Clausole generali o generali

I codici di condotta differiranno da settore a settore, ma devono includere clausole generali di adesione alle politiche e all'etica aziendale nel tentativo di mantenerlo semplice. Le clausole generali affermano semplicemente che il dipendente accetta di seguire le regole pubblicate altrove, idealmente in un manuale del dipendente (che dovrebbe includere anche un documento di firma datato). Nel manuale è possibile approfondire ulteriormente le regole, i regolamenti e le politiche particolari.

Informazioni da includere

Creare il codice di condotta con un linguaggio il più chiaro possibile. Gli esempi possono includere divieti di attività illegali, fumo, alcol, linguaggio volgare, discriminazione e molestie. Puoi anche includere aspettative di riservatezza, procedure per la chiamata in malattia, abbigliamento e aspetto previsti e procedure di segnalazione per situazioni di emergenza. Fai un elenco di argomenti e dichiarazioni del codice di condotta e riducili a un breve elenco facilmente digeribile dei codici più importanti.

Il resto può essere coperto da dichiarazioni generali, ma solo se le informazioni sono prontamente disponibili e ben definite.